L’articolo menziona la legge italiana che consente di dichiarare un’opera d’arte di interesse culturale non solo per il suo pregio artistico, ma anche per il suo legame con la storia politica, militare, letteraria, artistica, scientifica, tecnica, industriale e culturale in generale.

Questo concetto di interesse “relazionale” implica che un’opera può essere considerata importante anche in relazione a fatti esterni storicamente rilevanti.

Sharon Hecker e Giuseppe Calabi sollevano la questione di come definire il perimetro dell’interesse relazionale, ovvero quale dovrebbe essere la base appropriata per dichiarare un’opera di interesse culturale in relazione a fatti estrinseci alla sua creazione.

Per leggere l’articolo intero seguire il link.

Renato Guttuso – Passeggiata in giardino a Velate, 1983, olio su tela