Dal primo dicembre 2020, la soglia di valore di 13.500 euro semplifica l’esportazione di opere d’arte in Italia. Collezionisti e gallerie possono ora beneficiare dell’autocertificazione per opere di valore inferiore a questa cifra.

L’autocertificazione elimina la necessità di autorizzazioni per opere di autori non più viventi create entro gli ultimi 70 anni e di valore inferiore a 13.500 euro. Dichiarazioni sul titolo di acquisto, valore e stato di conservazione sono fondamentali.

Lo Stato conserva il diritto di tutelare il bene, con la possibilità di bloccarne l’esportazione entro 60 giorni dall’autocertificazione. Garanzie di procedimenti con contraddittorio assicurano protezione anche dopo il termine di 60 giorni.

La nuova normativa rappresenta una svolta, semplificando la circolazione delle opere d’arte di valore inferiore a 13.500 euro. La combinazione di autocertificazione e soglia di valore offre maggiore libertà con adeguati meccanismi di controllo.

Per leggere l’articolo, seguire il link.